Regione Veneto

Sabato 15 luglio inaugurazione del “Progetto Murales”. Gli adolescenti colorano Valeggio sul Mincio

Pubblicato il 11 luglio 2017 • Comune

Sabato 15 luglio a partire dalle ore 10:30 si festeggerà la conclusione del “Progetto Murales”, fortemente voluto dall'Assessorato alle politiche sociali, della famiglia e giovanili del Comune di Valeggio sul Mincio e realizzato in collaborazione con le Cooperative Sociali Tangram, I Piosi e la Cooperativa Sociale Azalea.

L’evento si terrà presso Piazza Giuseppe Garibaldi, nella piazza davanti alla Scuola Elementare di Valeggio e si svolgerà secondo il seguente programma: alle ore 10:30 intrattenimento musicale a cura di Astio & Kuji; ore 11:00 presentazione dei murales da parte dello writer Michele Vicentini “Exem” e dei giovani artisti partecipanti; ore 11:30 aperitivo offerto da alcuni pastifici locali e dal gruppo FIDAS e concerto live Hip-hop a cura di Astio & Kuji.

L’evento ha l’obiettivo di festeggiare i giovani artisti che hanno realizzato i murales, ascoltare i loro racconti e ammirare le loro opere. Il momento conviviale, oltre a favorire lo scambio, la conoscenza e il divertimento, vuole essere anche un'occasione di raccolta fondi per altri progetti a favore dei giovani di Valeggio sul Mincio.

Il “Progetto Murales” è stato promosso dall'Amministrazione Comunale per i ragazzi dai 12 ai 17 anni. L'Istituto comprensivo di Valeggio e le Scuole superiori del territorio hanno segnalato gli undici ragazzi che, sotto la guida del writer Michele Vicentini “Exem”, stanno riqualificando il muro di 70 metri a fianco della scuola primaria che aveva necessità di essere recuperato. Il lavoro in gruppo permette ad ognuno di esprimere la propria opinione e proporre suggerimenti sia sull’importanza del rispetto del territorio, sia sulla realizzazione del murales, favorendo la socializzazione e l’integrazione.

«Sono proprio curioso – dice Marco Dal Forno, assessore alle politiche giovanili - di vedere i murales, opera di questi ragazzi che avranno la fortuna di esporre le loro opere. Valeggio sul Mincio vuole far sentire i propri adolescenti e giovani dei protagonisti; per questo sviluppiamo iniziative in cui loro sono i primi attori e artefici. Un grazie particolare ad Antinisca, Michele e Riccardo».