Regione Veneto

Cambio al vertice della Fondazione Valeggio Vivi Sport. Roberta Ferrari è il nuovo Presidente

Pubblicato il 24 gennaio 2017 • Comune

Con Decreto del Sindaco nr. 61 del 1 dicembre 2016 Roberta Ferrari, già consigliere di nomina da parte dell’Amministrazione comunale, ha assunto l’incarico di Presidente della Fondazione “Valeggio Vivi Sport”, sostituendo Stefano Mazzola, che per sopraggiunti impegni professionali ha rinunciato all’incarico, pur confermando la disponibilità a mantenere il ruolo di consigliere nel consiglio di gestione.
Nata nel 2011 per volontà dell'Assessorato allo Sport, guidato allora come oggi da Simone Mazzafelli, la Fondazione sarà pertanto condotta dalla nuova presidente assieme a Massimo Rossi, Andrea Massella, Massimo Fornari e Stefano Mazzola. Della componente di nomina del consiglio di gestione fanno parte anche Mary Mattinzioli, Enid Cordioli, Gianluca Avanzini e Giovanni Pasotto in qualità di rappresentanti delle tredici associazioni sportive partecipanti promotrici.
L'idea della ‘Fondazione di Partecipazione’ ha avuto origine dalla volontà del Comune di Valeggio sul Mincio di dar vita ad un “soggetto sportivo” che si occupasse della gestione dell’impiantistica sportiva comunale, incentivando altresì la pratica sportiva e la realizzazione di importanti manifestazioni, attraverso un organismo di partecipazione attiva per tutti coloro che concorrono al raggiungimento di tali scopi.
«Mi fa molto piacere che Roberta abbia assunto l’incarico di Presidente – dichiara l'assessore allo sport Simone Mazzafelli – vista l’esperienza maturata in questi anni da consigliere. Porta con sè anche l’esperienza di anni dedicati al volontariato. Mi sia consentito di ringraziare tutti i membri del consiglio di gestione, unitamente al direttore Giuseppe Maniezzo, che a titolo puramente volontaristico si impegnano da anni nella Fondazione.».
«Ho accettato con soddisfazione, ma anche con senso di responsabilità, questo incarico – commenta la neo presidente Roberta Ferrari – in quanto credo fortemente nelle potenzialità che la Fondazione può esprimere a favore della comunità valeggiana, anche oltre l’ambito sportivo dove concreti e tangibili sono i positivi risultati conseguiti negli anni in termini di trasparenza, economicità della gestione, maggiore fruibilità degli impianti sportivi. Mi incoraggia anche il fatto che il Consiglio di Gestione è un gruppo coeso che opera con buon senso e massima disponibilità.».
Proprio in questo periodo sta prendendo forma l’iter procedurale per le modifiche statutarie ed organizzative della Fondazione “Valeggio Vivi Sport” con l’obiettivo di creare i presupposti affinché i buoni risultati conseguiti nell’ambito sportivo possano essere estesi anche ad altri ambiti di attività di interesse ed utilità generale.