Regione Veneto

Dal 22 luglio i piccoli rifiuti elettronici possono essere smaltiti nei negozi grazie all'iniziativa "Uno contro zero"

Pubblicato il 26 luglio 2016 • Comune

Dal 22 luglio possiamo disfarci gratuitamente di rifiuti elettronici di piccole dimensioni, come ad esempio smartphone, tablet, phon, rasoi e altri gadget, semplicemente consegnandoli nei negozi di elettrodomestici. Lo consente il decreto del Ministero dell'Ambiente n. 121 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale) del 7 luglio. L'iniziativa si chiama "Uno contro zero", proprio perché non è previsto l'obbligo di acquistare qualcosa. Bisogna però sottolineare che sarà un obbligo per tutti i negozi con superficie di vendita al dettaglio di almeno 400 metri quadrati, e facoltativo per i negozi più piccoli e gli specialisti online.

Si tratta di una buona iniziativa, sostenuta dall'Assessore all'ambiente Vania Valbusa e dall'Assessore alle politiche energetiche Simone Mazzafelli, perchè consente il corretto smaltimento di questo tipo di rifiuti per preservare ancora di più l'ambiente e per eventualmente acquistare prodotti nuovi che consumano meno risorse energetiche rispetto ai vecchi, nel rispetto anche dell'iniziativa del Patto dei Sindaci sull'efficientamento energetico e sulla riduzione delle emissioni di CO2.