Regione Veneto

Il Consiglio comunale approva il piano triennale delle opere pubbliche ed il bilancio di previsione per il 2018

Pubblicato il 22 dicembre 2017 • Comune

Il Consiglio comunale nell’assemblea di ieri 21 dicembre ha approvato importanti decisioni, tra cui il piano triennale delle opere pubbliche ed il bilancio di previsione per il 2018.

Per il prossimo anno saranno stanziati 300 mila euro per la manutenzione delle strade, 200 mila per il rifacimento delle vie del centro storico e altri 200 mila per la realizzazione di nuove aule nel cavedio della scuola secondaria Foroni. Nel 2019 i lavori pubblici più importanti saranno la manutenzione della parte metallica del Ponte Visconteo (150 mila euro) e la nuova piscina comunale (2,5 milioni di euro).

Il consigliere di maggioranza della Lega Nord Andrea Molinari ha votato contro l’approvazione del piano triennale e del bilancio, lamentando il fatto che dal piano fosse stato tolto il finanziamento di 1,5 milioni di euro per l’ampliamento della scuola secondaria, ed è passato così nei banchi della minoranza, rimettendo al Sindaco i suoi incarichi e dimettendosi da capogruppo di maggioranza.

Il sindaco Angelo Tosoni risponde così: «Abbiamo deciso di non proseguire con l’ampliamento della scuola media per non sovraccaricare strutture, coma la palestra, che sono già in sofferenza. Un percorso condiviso in maggioranza ci ha portato ad optare per la costruzione di un nuovo polo scolastico». Nel bilancio di previsione sono stati stanziati 800 mila euro per l’acquisizione di terreni destinati alla costruzione del nuovo polo scolastico, che vedrà anche il trasferimento della scuola primaria Collodi, ormai vetusta.

I consiglieri di minoranza Enrico Bertuzzi, Federica Foglia e Francesco Marchi abbandonano di seguito l’aula, come protesta per il fatto di non essere stati coinvolti nella decisione di costruire il polo scolastico. Il sindaco risponde che la maggioranza si assume la responsabilità della decisione e che ha intenzione di costituire una commissione aperta a tutto il Consiglio, che avrà il compito di valutare i modi migliori per raggiungere l’obiettivo.

Nel frattempo l'Amministrazione intende supplire alla mancanza di aule per la scuola Foroni ristrutturando un cavedio interno all’edificio, che permetterà di ricavare nuove aule per gli studenti.

Il consiglio comunale si conclude poi con il mantenimento degli attuali valori delle imposte IMU, TASI, TARI e dell’addizionale IRPEF, con la modifica del regolamento della tassa di soggiorno, che prevederà il pagamento di massimo 20 giorni di pernottamento per non andare a gravare su chi risiederà a Valeggio sul Mincio per lunghi periodi, come ad esempio per motivi di lavoro, e con l’approvazione del regolamento del sistema di videosorveglianza, che permette anche ai cittadini di utilizzarlo per scopi privati.