Regione Veneto

Valeggio sul Mincio aderisce alla piattaforma digitale di Anci Veneto per accedere più facilmente ai fondi UE

Pubblicato il 16 marzo 2017 • Comune

Ieri 15 marzo 2017 l'Associazione Nazionale Comuni Italiani del Veneto (ANCI)  ha presentato la nuova piattaforma digitale di raccolta dei fondi e contributi sia europei che di altra natura, compresi quelli privati, ai 23 Comuni che hanno partecipato al progetto, tra cui il Comune di Valeggio sul Mincio.

La piattaforma raccoglie le esigenze emergenti dal territorio, indirizza le Amministrazioni verso bandi e fondi mirati a soddisfarle e mette insieme in maniera puntuale gli obiettivi comuni in progetti strutturali. In questo modo è inoltre possibile avere un costante e puntuale monitoraggio delle disponibilità e dei progetti, identificando i soggetti virtuosi. L’obiettivo è aiutare i Comuni ad accedere a forme di finanziamento mettendoli in rete e creando così un gruppo di acquisto che abbia maggiori possibilità di successo e minori costi di accesso.

Gli assi tematici sui quali si basano i criteri di valutazione e redistribuzione rispondono alle linee di investimento e sviluppo dettate dall’Unione Europea. Essi sono: cultura, beni culturali, arti performative, turismo, salvaguardia; ambiente e territorio; imprenditoria, capacità manuali, artigianato, innovazione; formazione; ricerca e sviluppo, trasferimento tecnologico, internazionalizzazione; società, dialogo, relazioni internazionali.

Entro metà maggio Anci Veneto accompagnerà ogni Comune alla compilazione della scheda di presentazione dell’ente e ne raccoglierà i bisogni.

«Finalmente è a disposizione – dice Angelo Tosoni, Sindaco di Valeggio sul Mincio e Vice Presidente Vicario di Anci Veneto – un modo organizzato ed efficace per reperire i fondi europei facendo squadra. Si tratta del primo passo verso un sistema regionale che possa rispondere ai bisogni dei cittadini, aumentando le possibilità di reperimento dei soldi a disposizione della collettività e rispondendo meglio a quanto richiesto da chi eroga finanziamenti, specie l'Unione Europea».