Regione Veneto

PI - Adozione e approvazione Variante n. 3 al Primo Piano degli Interventi

Ultima modifica 12 novembre 2018

L'Amministrazione comunale, con deliberazione di Consiglio Comunale n. 75 del 29.10.2015, ha approvato il “Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per il triennio 2016 / 2018” ai sensi dell’articolo 58 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, e poi sostituito dall'art. 33-bis, comma 7, legge 15 luglio 2011, n. 111, così come introdotto dall'art. 27, comma 1, della legge 22 dicembre 2011, n. 214, comprendente i beni immobiliari indicati nell’apposito elenco inserito nel provvedimento che sono stati conseguentemente classificati come beni patrimoniali disponibili, con la destinazione urbanistica indicata nello stesso elenco.

L'approvazione di tale Piano, in virtù del combinato disposto del sopra citato art. 58, comma 2 del D.L. n.112/2008, e dell'art. 35, comma 1 della legge regionale del Veneto 16 febbraio 2010, n. 11, costituisce anche variante allo urbanistico generale in quanto è prevista la variazione di destinazione urbanistica da zona “F - Aree per servizi pubblici, di uso pubblico e privati di interesse collettivo” a zona “A – Centro storico” dell'immobile destinato all'alienazione indicato alla “partita n. 3” e denominato “Casa Acquedotto” censito al Foglio 27, particella 723, sub 1-2.

In data 10.11.2015 è stato pubblicato all'Albo pretorio l'Avviso di deposito Variante n. 3 al Primo Piano degli Interventi.

Decorsi i termini di deposito e per la presentazione delle eventuali osservazioni, con Delibera di Consiglio Comunale n. 19 del 28.04.2016, resa immediatamente eseguibile, è stata approvata la Variante n. 3 al Primo Piano degli Interventi a seguito dell'approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per il triennio 2016 - 2018.

Allegati:

03 - DCC n.19 del 28.04.2016 Approvazione variante n.3 al PI - Piano alienazioni

Allegato 629.00 KB formato pdf
Scarica